fungus in tabula

Fungus in Tabula

Il 19 e 20 dicembre i funghi raccolti nei boschi della Barbagia, saranno i protagonisti principali di FUNGUS in Tabula – Creazioni di Gusto, concorso gastronomico alla sua prima edizione. Un evento all’insegna della buona cucina, della gastronomia creativa e della convivialità, che chiuderà la stagione autunnale gavoese. L’idea della manifestazione, promossa dalla Amministrazione Comunale, dall’Universidade Libera de so Ansianos e da Laore, è nata in seno alle riunioni partecipative della Commissione Attività Produttive e Turismo che, cogliendo lo stimolo di appassionati cercatori, ha ben presto coinvolto nell’organizzazione nuovi partner istituzionali e operatori del commercio e della ristorazione.

La gara gastronomica che rappresenta il clou dell’evento, coinvolgerà gli chef dei cinque ristoranti gavoesi che hanno sposato l’idea, rispondendo all’avviso pubblico dell’Amministrazione, (Agriturismo da Speranza, Osteria Borello, Ristorante-Pizzeria Sante Rughe, Ristorante-Pizzeria Marabu’ e Albergo-Ristorante Gusana) e altri cinque cuochi scelti fra gli studenti diplomandi dell’Istituto Alberghiero di Desulo che saranno ospiti delle strutture gavoesi.

La mattina del 19 dicembre, a pranzo, gli chef si cimenteranno nella creazione di un piatto a base di funghi offerti per l’occasione da appassionati cercatori del paese che stanno collaborando con entusiasmo all’iniziativa. Ogni piatto sarà poi sottoposto a una giuria di appassionati ed esperti di gastronomia, che, in base al punteggio assegnato, sceglierà le tre migliori ricette che concorreranno fra loro nella gara finale di domenica 20 che si svolgerà in uno dei cinque ristoranti che hanno partecipato al concorso, scelto ad estrazione.

La giuria della fase eliminatoria sarà composta dallo chef pluri-premiato Roberto Petza e dai giornalisti Luca Urgu e da Gilberto Arru, mentre nella fase finale della gara il direttore dell’Unione Sarda Antony Muroni si unirà a Urgu e Arru per decretare il Miglior Fungus in Tabula 2015, durante la premiazione che si svolgerà domenica alle 17:00 presso la Sala Consiliare del Comune di Gavoi.

I giudici del concorso gastronomico, ovviamente, non saranno gli unici a deliziare il loro palato con le pietanze a base di funghi. Per tutto il weekend, i ristoranti che aderiscono, all’iniziativa presenteranno alla clientela dei menù a base di fughi, ideati per l’occasione, dando libero sfogo alla propria creatività, anche usufruendo della collaborazione dei giovani cuochi ospiti.

Alla manifestazione dedicata agli appassionati di funghi e buongustai, aderiscono anche i bar del paese che proporranno, sia sabato che domenica, aperitivi e stuzzichini a base di funghi.

Oltre ai piaceri della tavola, i turisti potranno visitare presso il museo comunale (ex Casa Lai) due mostre fotografiche: Bonos e Malos, funghi di Barbagia, ideata e curata per l’evento dal fotografo Siesko, e La porta a Levante: Genti, strutture e oggetti degli stazzi della Gallura contemporanea di Nanni Angeli.

La prima mostra raccoglie gli scatti sulle numerose varietà locali di funghi, immagini che fanno parte di un lavoro iconografico più ampio che il fotografo gavoese sta portando avanti sulla biodiversità del territorio, mentre il lavoro di Nanni Angeli rappresenta il mondo rurale e sconosciuto ai più degli stazzi del nord Sardegna.

Un’occasione dunque per visitare e scoprire, alle porte dell’inverno, il borgo barbaricino e il suo territorio approfittando dell’ospitalità e delle eccellenze della cucina locale che dedicheranno tutta la loro creatività a trasformare in piatti unici e squisiti i funghi dei boschi nel cuore della Sardegna.

Data 10/12/2015 L’Amministrazione Comunale di Gavoi